Programma 01_02 Viterbo città più sicura

Politica – Chiara Frontini presenta il progetto per la riqualificazione del centro e degli ex comuni
“Telecamere e vigili di quartieri per Viterbo città sicura”

inShare

Chiara Frontini

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Lunedì 15 gennaio: secondo progetto del programma di Viterbo 2020: Viterbo città sicura. Una proposta concreta, che indica tempi, risorse umane necessarie, costi e fonti di finanziamento.

Non il solito libro dei sogni, ma un progetto preciso, già cantierabile, fondato su programmazione, partecipazione, concretezza e dinamicità.

Riteniamo la sicurezza urbana un bene pubblico da tutelare: luoghi puliti e riqualificati, illuminati, vissuti, sono più sicuri. Nell’immediato, installeremo più telecamere nei luoghi sensibili, con particolare attenzione al centro storico e ai parchi cittadini, e istituiremo la figura del vigile di quartiere attraverso progetti incentivanti per la polizia locale: una figura di riferimento per i cittadini dei quartieri di Viterbo e per gli ex comuni.

Il vigile di quartiere sarà una vera e propria guardia civica, il soggetto più vicino al cittadino che attraverso la presenza stabile sul quartiere, diffonde sicurezza ed assicura un’azione reale di prevenzione. Il vigile di quartiere opererà nella zona assegnata conoscendone i problemi, i punti critici e risponderà velocemente ai bisogni.

Nel medio periodo, invece, progetteremo politiche volte alla rigenerazione e riqualificazione degli spazi poco sicuri, con un approccio che operi sul contesto sociale, al fine di ridurre condizioni di degrado e vulnerabilità. Il costo preventivo del progetto è di 108mila euro; i finanziamenti vengono reperiti grazie al taglio delle spese per il funzionamento della presidenza del consiglio e la dismissione degli affitti pagati per gli immobili di via Cardarelli e via Treviso. Nella scheda tecnica allegata è possibile trovare tutti i dettagli.

A lunedì prossimo con il prossimo progetto!

Chiara Frontini
Movimento civico Viterbo2020