Chiara Frontini fa tappa a Bagnaia con la campagna “Aperti per ferie”

Abbiamo ricevuto svariate segnalazioni da parte di genitori preoccupati per le condizioni in cui versa il campo giochi di Bagnaia: l’ultima nuova è del filo spinato magicamente apparso dietro alla porta da calcio.

Quindi nella giornata di oggi abbiamo effettuato un sopralluogo per verificare di persona lo stato del campo gioco: possiamo affermare che urge bonificare la zona e ristabilirne l’agibilità. “Pare che un bambino si sia anche ferito – dichiarano Chiara Frontini e Armando Miralli, l’esponente di Rotta Comune che ha raccolto le segnalazioni – e siamo di fronte ad uno spazio che, oltre a essere abbandonato, ora è diventato anche pericoloso.

Sollecitiamo entro un tempo breve da parte dell’amministrazione comunale la bonifica della zona e la rimessa a norma”.

“Anche in questo caso non si tratta tanto di una questione economica – prosegue Chiara Frontini – ma di attenzione e presidio del territorio. Il filo spinato non nasce come l’erbaccia: si tratta di ristabilire la legalità e garantire la sicurezza dei bambini. Una buona amministrazione si vede soprattutto quando si risolvono questi piccoli problemi quotidiani: nella maggior parte si tratta di facili interventi poco costosi, ma che creano grande disagio e un senso di abbandono nella popolazione”.

“Avremmo chiesto al consigliere Frontini di fare un’interrogazione urgente – afferma Miralli (Rotta Comune) – ma il consiglio comunale è chiuso per ferie e non sappiamo quando verrà riconvocato. E le famiglie bagnaiole non sono più disposte a pagare per la lentezza della politica, adesso non più.

Quindi protocolleremo una lettere in Comune affinché la questione sia risolta al più presto. Siamo stufi – conclude Miralli – di vedere gli ex-comuni abbandonati a loro stessi: il tempo passa e i problemi aumentano. Visto e considerato che i consiglieri comunali vanno in ferie, beati loro aggiungo, almeno il Sindaco e l’assessore competente intervengano subito dando mandato agli uffici di inviare quanto prima gli operai. Non vorremmo che qualche bambino si facesse male seriamente mentre gioca nel campo da calcio”.

Chiara Frontini

Armando Miralli

 

Lascia un commento

Archivi

Viterbo2020

Viterbo 2020 nasce come piattaforma programmatica partecipata con due priorità principali. Primo: affrontare nell’immediato, con rapidità e decisione, le piccole e grandi emergenze che affliggono continuamente la nostra Città. Secondo: programmare lo sviluppo. Viterbo2020 è la nostra proiezione verso il futuro. La sfida di un domani che non è poi così lontano. Immaginare la nostra Città attraverso la lente di un progetto lungimirante, strategico, concreto, prospettico. La voglia di tornare a sognare.
Utilizzando il sito, accetti l´utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni | Accetto