Viterbo2020 in Tour: i chilometri percorsi

Multe Pazze – Viterbo2020 mette a disposizione il patrocinio legale

Articolo tratto da Tusciaweb – “Anche 18 multe prese dallo stesso automobilista, tutte le sere alla stessa ora”.

Varchi elettronici nuova ztl Centro storico, qualcosa non va e stamani Chiara Frontini, proprio sotto uno di quelli “incriminati”, a via Chigi, ha voluto accendere il semaforo rosso per l’amministrazione comunale.

Intanto perché lì quel cartello non si vede bene e gli automobilisti sono indotti in errore e poi per le già segnalate e presunte differenze tra l’orario del cartello luminoso e quello della fotocamera. Non sincronizzati, avrebbero fatto scattate le multe anche dopo le 20, quando il segnale indica il via libera. Non per la fotocellula.

Seppure da palazzo dei Priori la dirigente Mara Ciambella abbia fatto sapere che dal 6 aprile, i controlli effettuati hanno dato esito negativo. Tutto a posto. “Però quello che è successo prima non si sa – osserva Frontini – non è chiaro. E poi noi vogliamo sapere se al comando di polizia locale sono arrivate nei mesi scorsi segnalazioni.

Se così è stato e i controlli non sono partiti, ma le contravvenzioni continuavano ad arrivare, è un problema”.

Per la consigliera Viterbo 2020 ci sono i margini per fare ricorso e il movimento mette a disposizione un avvocato, Ercole Rita. Patrocinio gratuito, pagato direttamente da Viterbo 2020. A prescindere dal parere della dirigente alla polizia locale.

“Se il parere di Mara Ciambella è come quello dato per la pubblicità di Caffeina alle rotatorie – sostiene Frontini – vale poco. Aveva sostenuto che era tutto a posto, ma poi il ministero ha spiegato che la grafia in 3d è da intendersi come pubblicità e quindi non consentita”.

La conferenza stampa è in mezzo alla strada e in cinque minuti si fermano diverse persone. Tutte con lo stesso problema. Multate. E con la stessa lamentela. Quel cartello non si vede. Troppo alto e soprattutto la notte, coperto dal lampione che si trova davanti.

Qualcuno parla anche. E’ il caso del titolare di una pizzeria in centro. “I clienti hanno paura – dice Tonino Loria – non vedendo un semaforo verde o rosso, spesso passano. Dovrebbe essere come in via Marconi o a via Roma. Molti hanno timore a entrare in centro”.

Una signora addirittura sostiene che a una sua amica il vescovo in persona, per evitare problemi con ingressi in centro, abbia suggerito per i battesimi, La Quercia.

Chi si è visto arrivare a casa una multa, valuti la possibilità di fare ricorso. “Le situazioni vanno prese in considerazione caso per caso – spiega l’avvocato Rita – i ricorsi sono possibili dal giudice di pace o dal prefetto. Chi paga entro cinque giorni ha diritto a una riduzione del 30%, ma questo non vieta una volta versata la somma, comunque di presentare ricorso.

Oltretutto, oggi le spese per il giudice di pace le sostiene chi perde, quindi risulta più conveniente rispetto al passato quando erano compensative”.

Il cartello a via Chigi non si vede, troppo alto, ma è stato posizionato lì perché quello che c’era prima è stato distrutto da vandali.

“Noi ovviamente condanniamo simili genti – precisa Frontini – ma metterlo a cinque metri di altezza lo rende non visibile e non si può creare un problema ai cittadini. Comprendo che si debba favorire la pedonalizzazione del centro storico, ma è un procedimento che va fatto usando buonsenso. Oggi devo rilevare che è stato intrapreso nei tempi e nei modi sbagliati”.

Chi vuole usufruire del patrocinio legale, può inviare una mail a viterbo2020@gmail.com.

Lascia un commento

Viterbo2020

Viterbo 2020 nasce come piattaforma programmatica partecipata con due priorità principali. Primo: affrontare nell’immediato, con rapidità e decisione, le piccole e grandi emergenze che affliggono continuamente la nostra Città. Secondo: programmare lo sviluppo. Viterbo2020 è la nostra proiezione verso il futuro. La sfida di un domani che non è poi così lontano. Immaginare la nostra Città attraverso la lente di un progetto lungimirante, strategico, concreto, prospettico. La voglia di tornare a sognare.
Utilizzando il sito, accetti l´utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni | Accetto